Psicologia perinatale

La psicologia Perinatale si occupa del periodo che va dalla nascita di un bebè, quando una coppia sogna e progetta di concepire un figlio, al momento del parto e fino ai primi 4 anni di vita del bambino.

I processi e le funzioni infatti del bambino evolvono e cambiano fino al loro strutturarsi completamente  all’incirca intorno al quarto anno di vita, quando matura il ritmo sonno e veglia, la lateralizzazione degli emisferi cerebrali, il controllo completo degli sfinteri, e l’età media di autosvezzamento dal seno.

La psicologia perinatale quindi si occupa della prevenzione, sostegno, orientamento, diagnosi e intervento per le famiglie durante il periodo che comprende gravidanza, parto, nascita, allattamento e primi anni di vita. L’obbiettivo è la prevenzione, il rispetto del bisogno del contatto dei bambini, della fisiologia del sonno e dell’alimentazione infantile.

Diversi sono gli ambiti d’intervento, ad esempio:

  • Sostegno nella comunicazione con le figure professionali di riferimento (pediatra, ginecologo, ostetrica ecc..) durante il parto e nel puerperio
  • Accompagnamento alla nascita
  • Sostegno per problematiche legate al sonno, all’alimentazione, al pianto e in generale alla comunicazione con il bambino
  • Infertilità e PMA
  • Inserimento al nido e ripresa lavorativa
  • Mediazione in caso di separazioni, che coinvolgano figli nei primi anni di vita
  • Maltrattamenti, abusi, incuria