Individuazione: è il processo di costruzione di un’individualità a partire da una natura comune. E’ per Jung il fine ed il senso  dell’esistenza, e di ogni trattamento analitico volto alla ricognizione di sé. E’ la percezione cosciente della propria unica realtà psicologica, che tiene conto delle proprie potenzialità e dei propri limiti. Conduce all’esperienza del Se’ come centro regolatore della psiche. E’ un processo di formazione e di differenziazione dell’individuo come essere distinto dal collettivo. Tale processo è sempre più o meno in contrasto con le norme collettive, perché comporta separazione, differenziazione e sviluppo delle qualità personali e delle disposizioni naturali. Comporta la realizzazione del Sé individuale con progressivo aumento dell’ampiezza della coscienza. È un processo che continua per tutta la vita, opposto all’individualismo, che comporta isolamento egoistico dalla società. Al contrario l’individuazione porta all’acquisizione di una socialità più ampia e autentica.